Corso ex libretto sanitario in FAD

 tt 

 forte

Corso Operatore Socio Sanitario (OSS)

    134-news animata
 
               

Manifesto OSS web
 
 

Campagna associativa

 

 banner 2015

 

Carta dei Servizi

 carta servizi 

Accesso

LOG IN

Newsletter

A+ A A-

Il Ddl concorrenza taglia il traguardo

Dopo un iter travagliato durato quasi tre anni è arrivato dal Senato il via libera finale per la trasformazione in legge. Calenda: "segnale di serietà per il Paese".

Via libera dell'Aula del Senato alla fiducia sul ddl concorrenza. I sì sono stati 146, i no 113. Il provvedimento, che è in quarta lettura, e che avrebbe dovuto essere annuale, diventa legge dopo numerosi stop and go, e a due anni e mezzo dal varo da parte del governo. "Dopo un iter travagliato di quasi tre anni è un importante segnale di serietà per il Paese", ha dichiarato in una nota il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

Queste, in sintesi, alcune delle principali misure:

RC AUTO, TORNA 'TACITO RINNOVO': E' uno dei temi ritoccati nell'ultimo passaggio parlamentare. Un emendamento approvato in Commissione attività produttive reintroduce il meccanismo del tacito rinnovo delle polizze in scadenza del ramo danni.

SCONTI OBBLIGATORI: Previsti sconti per i clienti che installano la scatola nera, accettano di sottoporre il veicolo a ispezione o di collocare un dispositivo che impedisce alla persona di accendere il motore se ha bevuto troppo. Tariffe più basse anche per gli automobilisti 'virtuosi' che risiedono nelle aree a più alta sinistrosità e con prezzi medi maggiori. I criteri per applicare la scontistica saranno indicati dall'Ivass a cui spetta anche la verifica. Nel caso di mancato sconto sono previste sanzioni amministrative per le assicurazioni da 5.000 euro a 40.000 euro.

ENERGIA, SLITTA FINE MERCATO TUTELATO: Slitta dal 1 gennaio al 1 luglio 2018 la fine del mercato di maggior tutela per l'energia elettrica e il gas. Arriva, inoltre, la possibilità di rateizzare le maxi-bollette causate da ritardi o disguidi dovuti al fornitore del servizio.

ELIMINATA ASTA FORNITURE ELETTRICHE: Viene eliminata la possibilità di mettere all'asta la fornitura di energia elettrica per quegli utenti che non avranno optato per un operatore alla scadenza del regime di mercato tutelato.

TELEMARKETING: Sono state abolite le norme che obbligavano gli operatori dei call center a dichiarare l'identità del soggetto per il quale avviene la chiamata, specificare la natura commerciale e proseguire la chiamata solo in presenza di assenso del destinatario.

ODONTOIATRI: Ogni società deve avere un direttore sanitario iscritto all'albo degli odontoiatri e possono operare solo i soggetti in possesso di titoli abilitanti. La norma è stata introdotta durante l'ultimo esame in commissione Attività produttive alla Camera.

UBER: Entro un anno dall'entrata in vigore del ddl il governo eè delegato ad adottare un decreto legislativo per la revisione della disciplina in materia di autoservizi pubblici non di linea, come Uber e Ncc.

BANCHE, TETTI SUI COSTI PER CHIAMATE ASSISTENZA: Gli istituti bancari e le società di carte di credito assicurano  che l'accesso ai propri servizi di assistenza ai clienti, anche attraverso chiamata da telefono mobile, avvenga a costi telefonici non superiori rispetto alla tariffa ordinaria urbana.


CAMBIO OPERATORE TV O TELEFONO: I clienti dovranno essere informati in partenza di quali spese dovranno affrontare in caso di cambio operatore per il telefono o l'abbonamento tv. Cambiare operatore e annullare un contratto (con il recesso) sono operazioni che il consumatore potrà fare anche per via telematica. Il contratto non potrà essere superiore ai 24 mesi. Semplificate le procedure di migrazione tra operatori di telefonia mobile.

PAGAMENTI DIGITALIZZATI: I pagamenti per l'ingresso ai musei o a eventi culturali potranno essere effettuati anche tramite telefonino.

AVVOCATI: L'esercizio della professione forense in forma societaria è consentito a società di persone, a società di capitali o a società cooperative iscritte in un'apposita sezione speciale dell'albo tenuto dall'ordine territoriale nella cui circoscrizione ha sede la stessa società.

NOTAI: Il numero dei notai sale a uno ogni 5mila abitanti (oggi sono uno ogni 7mila abitanti). Il registro delle successioni sarà tenuto dal Consiglio nazionale del notariato. Per la costituzione delle srl semplificate continuerà a essere necessario l'intervento del notaio.

FARMACIE: Le società di capitali potranno essere titolari di farmacie ma dovranno rispettare un tetto del 20% su base regionale. I titolari potranno prestare servizio in orari o periodi aggiuntivi rispetto a quelli obbligatori previa comunicazione all'autorità sanitaria competente e alla clientela.

HOTEL, STOP AL 'PARITY RATE': Gli alberghi saranno liberi di fare alla clientela offerte migliori rispetto a quelle dei siti Internet di prenotazione online come Booking.

BONIFICHE DISTRIBUTORI BENZINA: Approvato in Aula alla Camera un emendamento che ritocca la norma già modificata al Senato che riguarda le attività di dismissione degli impianti di distribuzione dei carburanti che cessano definitivamente l'attività di vendita. Si conferma che in caso di riutilizzo dell'area i titolari di impianti di distribuzione dei carburanti procedono alla rimozione delle strutture interrate ma, nel caso di accertata contaminazione, si precisa che si procede alla bonifica in ogni caso.

Confcommercio: "passi in avanti per turismo, trasporti ed energia"

Confcommercio "valuta positivamente gli interventi nei settori dell'energia, del turismo e dei trasporti contenuti nel Ddl concorrenza approvato al Senato".  Soddisfazione, in particolare, "per l'abolizione delle clausole di parity rate che consentirà alle strutture turistico-ricettive di offrire sconti maggiori rispetto ai prezzi praticati dalle piattaforme on line". Sul fronte energia, i principali interventi riguardano la cessazione della disciplina transitoria per i prezzi di elettricità e gas e la confrontabilità delle offerte di energia e gas, che "garantiranno una maggiore trasparenza attraverso la predisposizione di un portale curato dall'Autorità dell'Energia". Soddisfazione anche "per la norma sulle maxi bollette che ne garantirà la rateizzazione per importi significativi". "In materia di trasporti – conclude Confcommercio - l'approvazione della delega apre la strada ad un percorso di riforma organica della normativa sul settore del trasporto pubblico non di linea, taxi e Ncc, a lungo attesa da imprese e cittadini. L'auspicio è che si possa perseguire una più netta distinzione tra le attività di taxi e ncc, una regolazione delle piattaforme tecnologiche nel rispetto delle norme che disciplinano le due professionalità ed un adeguamento del sistema sanzionatorio".

Parity rate al bando, Federalberghi: "decisione ispirata dal buon senso, che genera vantaggi per i consumatori, per le imprese e per le finanze pubbliche"

La legge per la concorrenza ed il mercato, approvata in via definitiva dal Senato dopo un iter durato più di due anni, mette finalmente al bando anche in Italia (dopo Germania, Francia ed Austria) le cosiddette clausole di parity rate, che sino ad oggi hanno impedito agli alberghi di pubblicare sul proprio sito internet condizioni più favorevoli rispetto a quelle presenti sui portali di prenotazione. Secondo Federalberghi, "si tratta di una decisione ispirata dal buon senso, che stabilisce un nuovo e più corretto equilibrio nel rapporto tra le imprese ricettive e le multinazionali dell'intermediazione, completando il percorso che l'Antitrust aveva iniziato, e ristabilendo parità di condizioni tra il sistema turistico italiano e quello di importanti paesi concorrenti". "I primi a beneficiare di questa importante novità saranno i consumatori. Non tutti lo sanno ma quando un portale promette il miglior prezzo, in realtà sta dicendo che ha proibito al sito internet dell'albergo di offrire al cliente un prezzo più conveniente." La Federazione degli albergatori italiani sottolinea inoltre che "il nuovo sistema, oltre a generare vantaggi per i consumatori (ai quali si offre la possibilità di accedere a tariffe più basse o altri trattamenti di favore), apre nuovi spazi per le imprese (che potranno sviluppare liberamente le proprie politiche commerciali) e per l'erario (che beneficerà di un maggior gettito, altrimenti destinato ad altri stati o ai paradisi fiscali)". Nei giorni scorsi, ACS Marketing Solutions ha intervistato per conto di Federalberghi un campione rappresentativo della popolazione italiana, rilevando che - per l'estate 2017 - il 55,3% degli italiani ha prenotato la propria vacanza rivolgendosi direttamente all'albergo, mediante il sito internet della struttura (24,0%) o contattandola mediante telefono, mail o altro mezzo (31,3%). "Si tratta di un dato molto interessante che testimonia l'interesse dei consumatori per il contatto diretto con la struttura ricettiva, contatto che sino ad oggi è stato ostacolato da una disciplina obsoleta, che impediva di utilizzare sino in fondo le potenzialità dei siti internet degli alberghi". Secondo Federalberghi, "la quota di prenotazioni dirette online è destinata a crescere, via via che gli operatori e i consumatori familiarizzeranno con le opportunità offerte dalle nuove regole". "Non si tratta solo di una questione di prezzo: nel rapporto tra l'ospite e l'albergatore, così come in qualsiasi altro campo della vita, il contatto diretto contribuisce a rafforzare e a personalizzare la relazione. Inoltre, il contatto diretto consente ai turisti di ricevere informazioni di prima mano in relazione alle disponibilità, alla possibilità di soddisfare richieste specifiche e di beneficiare di eventuali offerte speciali o servizi e condizioni particolari". Federalberghi ricorda infine che "tutti gli attori sono spronati adesso ad effettuare nuovi investimenti e ad una gestione più efficiente. Gli alberghi che desiderano potenziare le vendite dirette non possono fare affidamento solo sulla nuova legge, ma devono investire sulla realizzazione di siti internet più performanti, sulla formazione dei collaboratori, sull'informazione degli ospiti. A loro volta, i portali, non potendo più contare sulla rendita di posizione offerta dalle clausole di parity, dovranno investire sulla qualità del servizio e sulla riduzione delle commissioni. Peraltro, i risultati di un'indagine pubblicata ad aprile 2017 dalle Autorità Antitrust di Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito dimostrano che nei paesi in cui è stata abolita la parità tariffaria non c'è stata alcuna riduzione della presenza dei portali".

Tacito rinnovo, Anapa Rete ImpresAgenzia: "salvaguardate la tutela del consumatore e l'attività quotidiana degli agenti"

Anapa Rete ImpresAgenzia, l'Associazione degli agenti professionisti di assicurazione plaude all'approvazione definitiva del DDL concorrenza che recepisce l'emendamento che ripristina il tacito rinnovare delle polizze danni retail. Si tratta di un grande risultato che premia la lungimiranza, la determinazione con la quale Anapa Rete ImpresAgenzia ha portato avanti la causa, essendo stata tra le prime associazioni a scendere in campo contro il divieto del tacito rinnovo nei rami danni contenuto nel DDL, fin dal marzo 2016. "Accogliamo con favore l'esito del DDL concorrenza. E' un grande risultato per noi, tanto auspicato, che premia la determinazione e la tempestività di Anapa. Ma non solo: è  un decreto che rispetta e salvaguardia la quotidiana attività di noi agenti, senza dimenticare la fondamentale tutela del consumatore", commenta il presidente Vincenzo Cirasola. "Siamo soddisfatti che le istituzioni abbiano recepito le indicazioni provenienti dalle Associazioni di categoria degli intermediari e dei consumatori e dell'esito positivo della ratifica", aggiunge il past president Massimo Congiu.

Pagina Facebook Confcommercio

 

mi-piace

I nostri corsi

SmartArt Organigramma con immagini

Copyright © 2013 - Confcommercio di Vibo Valentia - powered by 3K STUDiO

Registrati

User Registration
or Annulla