forte

Corso ex libretto sanitario in FAD

 tt 

Corso OSS

Manifesto-OSS-definitivo 

Accesso

LOG IN

Newsletter

A+ A A-

http://www.50epiu.it - SETTEMBRE 2018 - da 50&Piu' Enasco

 

 A cura di 50&PiùEnasco | 

Per presentare la domanda di pensione supplementare occorre aver perfezionato tutti i requisiti richiesti, compreso quello anagrafico. Qualora la domanda venga presentata in anticipo, bisognerà ripresentarla al compimento dell'età richiesta.

 

Con l’ordinanza 21189/2018, la Corte di Cassazione ha respinto la tesi dei legali di una pensionata e ha accolto il ricorso dell'Istituto di Previdenza in quanto l’assicurata aveva presentato la domanda con due mesi di anticipo rispetto al requisito anagrafico richiesto (a suo tempo, 60 anni).

 

Come noto la prestazione è riconosciuta in favore degli iscritti presso l'assicurazione generale obbligatoria (AGO) e che siano titolari di una pensione principale a carico di un Fondo sostitutivo o esclusivo dell'AGO, e che rispettino due condizioni:

- aver compiuto l’età pensionabile di vecchiaia;

- non possedere i requisiti contributivi per la liquidazione di una pensione di vecchiaia.

 

I giudici della Suprema corte hanno cassato la decisione della Corte d’appello in quanto il requisito costitutivo dell’età anagrafica per la pensione supplementare deve essere perfezionato al momento della domanda amministrativa.

In base all’articolo 5 della L. n. 1338 del 1962:

L’assicurato cui sia stata liquidata o per il quale, sussistendo il relativo diritto, sia in corso di liquidazione la pensione a carico di un trattamento di previdenza sostitutiva dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti o che ne comporti l’esclusione o l’esonero, ha facoltà di chiedere la liquidazione di una pensione supplementare in base ai contributi versati o accreditati nell’assicurazione stessa qualora detti contributi non siano sufficienti per il diritto a pensione autonoma. Il diritto alla pensione supplementare è subordinato alla condizione che il richiedente abbia compiuto l’età stabilita per il pensionamento di vecchiaia dalle norme dell’assicurazione obbligatoria o sia riconosciuto invalido ai sensi dell’art. 10 del regio decreto legge 14 aprile 1939, n. 636. La pensione supplementare decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della relativa domanda”.

 

In conclusione, il requisito costitutivo dell'età anagrafica per la pensione supplementare deve essere perfezionato al momento della domanda amministrativa. Nella fattispecie in questione la pensionata avrebbe dovuto produrre la domanda al raggiungimento dell'età pensionabile. Non avendolo fatto, la pensione supplementare potrà decorrere solo dal momento in cui la pensionata avrà proposto nuova istanza, perdendo così il diritto ad eventuali arretrati.


  

 

 

     In evidenza...
 
 

 

 

Che cos'è la pensione supplementare?

La pensione supplementare è una prestazione economica liquidata, a domanda, al lavoratore che può far valere contribuzione accreditata nell’Assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, vecchiaia e superstiti, non sufficiente a perfezionare il diritto ad un’altra pensione (vecchiaia o assegno ordinario di invalidità) con i requisiti contributivi normalmente richiesti.

 

Può essere richiesta dai lavoratori titolari di un conto assicurativo presso l’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) già titolari di pensione a carico di un Fondo sostitutivo, esclusivo o esonerativo dell’AGO (Gestione dipendenti pubblici, Fondi Pensioni esonerativi e sostitutivi, ecc.). 

Spetta anche ai:

- titolari di pensione a carico del fondo di previdenza del Clero secolare per i ministri del culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica; 

- titolari di assegni vitalizi corrisposti in sostituzione della pensione; 

- ai familiari superstiti dei suddetti lavoratori. 
 
Per i pensionati della Gestione lavoratori dello spettacolo è prevista la pensione supplementare in caso di contribuzione versata in una o più gestioni speciali dei lavoratori autonomi.

 


 

     


    Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre tutta la consulenza e l’assistenza necessarie.

     

    Pagina Facebook Confcommercio

     

    mi-piace

    I nostri corsi

    SmartArt Organigramma con immagini

    Carta dei Servizi

     carta servizi 

    Copyright © 2013 - Confcommercio di Vibo Valentia - powered by 3K STUDiO

    Registrati

    User Registration
    or Annulla